Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Trova Concertiapri calendario
Iscriviti alla newsletter
aziende & sponsor
sostieni l'accademia
Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Auditorium Parco della Musica di Roma
Viale de Coubertin
Auditorium Parco della musica

Corsi di perfezionamento

??? Paragrafo[2]/Immagine/Link ???
 
Nel 1939 l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia vede riconosciuto ufficialmente il suo ruolo nell’alta formazione musicale con l’istituzione dei Corsi di Perfezionamento musicale.
Sarebbe qui impensabile fare la storia dei Corsi, dei prestigiosi docenti che si sono alternati in cattedra e degli innumerevoli allievi, moltissimi dei quali avviati ad una brillante carriera musicale.
Oggi i Corsi di Perfezionamento di Studi Musicali sono riconosciuti dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca; hanno una durata triennale, sono destinati a giovani musicisti diplomati in possesso di spiccate qualità esecutive e offrono la possibilità di acquisire un'esperienza di alta qualificazione professionale nel settore concertistico.
 
 
REGOLAMENTO GENERALE 2018-2019 - visualizza versione pdf
 
AMMISSIONE
1. Requisiti di ammissione
§   I corsi sono aperti a cittadini italiani e stranieri di qualsiasi nazionalità;
§   i candidati devono essere in possesso di Diploma Accademico di I o di II livello o Diploma di Conservatorio (vecchio ordinamento) conseguito nella disciplina per la quale è richiesta l’iscrizione. Qualora il titolo sia stato conseguito all’estero, esso è considerato valido ove sia stato dichiarato equipollente ad un diploma di Conservatorio; sarà cura dello studente ammesso ai corsi ottenere l’equiparazione del titolo conseguito all’estero ai sensi della vigente normativa italiana. Il titolo dovrà essere stato conseguito entro e non oltre la data dell’esame di ammissione al corso prescelto;
§   età non superiore ai 28 anni; in considerazione del particolare iter di studi, il limite di età è esteso a 30 anni per il corso di Musica da Camera e 35 anni per il corso di Composizione.
 
Deroghe ai suddetti requisiti potranno essere consentite soltanto in casi eccezionali, in presenza di particolari e riconosciute qualità artistiche e previa valutazione e approvazione del docente e del Presidente dell’Accademia.
Saranno ammessi ai corsi come allievi effettivi i candidati che, in possesso dei requisiti richiesti, avranno superato il previsto esame di ammissione.
 
I corsi di Musica da Camera, Violino e Violoncello sono aperti alle iscrizioni di allievi uditori, previa presentazione di adeguato curriculum accademico/artistico e approvazione della domanda da parte del docente del singolo corso. Non sono ammessi allievi uditori nei corsi di Composizione e di Pianoforte.
 
2. Domande di ammissione
Le domande di ammissione, redatte on-line tramite l’apposito form dovranno pervenire alla Segreteria Didattica entro e non oltre le seguenti date:
 
Docente: Benedetto Lupo
Scadenza domanda di ammissione: 15 settembre 2018   
Esame di ammissione: 2-3 ottobre 2018
 
Docente: Carlo Fabiano
Scadenza domanda di ammissione: 13 ottobre 2018   
Esame di ammissione: 29 ottobre 2018
 
Docente: Giovanni Sollima
Scadenza domanda di ammissione: 13 ottobre 2018   
Esame di ammissione: 6 novembre 2018
 
Docente: Ivan Fedele
Scadenza domanda di ammissione: 13 ottobre 2018   
Esame di ammissione: 7 novembre 2018
Docente: Sonig Tchakerian
Scadenza domanda di ammissione: 13 ottobre 2018   
Esame di ammissione: 8 novembre 2018
 
Dell’avvenuto inoltro farà fede la notifica via e-mail inviata dalla Fondazione che il candidato avrà cura di presentare il giorno dell’esame.
Alla domanda on-line devono essere allegati i seguenti documenti:
 
Per gli allievi effettivi
§   certificato di diploma; 
§   curriculum artistico con specifica del repertorio;
§   fotocopia del passaporto o di documento di identità; 
§   programma d’esame scelto dal candidato;
§   ricevuta del versamento della tassa di ammissione all’esame.
 
Per l’iscrizione di formazioni cameristiche precostituite, ciascun componente dovrà presentare domanda individuale di iscrizione avendo cura di indicare il nome della formazione di appartenenza e allegare, unitamente al proprio, anche il curriculum artistico e il repertorio della formazione stessa.
 
per gli allievi uditori
§ curriculum artistico; 
§ fotocopia del passaporto o di documento di identità.
 
Per le domande di ammissione al corso di Composizione
Le partiture delle composizioni che i candidati intendono sottoporre alla Commissione d’esame dovranno essere inviate in copia cartacea, entro il 13 ottobre 2018, al seguente indirizzo:
Accademia Nazionale di Santa Cecilia – Fondazione
Segreteria didattica Alta Formazione
Via Vittoria 6 - 00187 Roma
 
3. Esami di ammissione
Gli esami di ammissione si svolgeranno presso la sede dei corsi in Via Vittoria 6 (Roma), secondo il calendario pubblicato.
 
4. Programmi degli esami di ammissione
Composizione
Valutazione da parte della Commissione esaminatrice delle composizioni presentate dai candidati e discussione sugli argomenti proposti dalla Commissione. I candidati sono tenuti a far pervenire, entro e non oltre la data di scadenza per la presentazione delle domande, da un minimo di 3 ad un massimo di 5 partiture composte per organici differenti. I candidati hanno facoltà di allegare alle partiture eventuali registrazioni delle composizioni stesse, se disponibili.
 
Musica da Camera (archi e pianoforte)
Iscrizioni individuali
1.         esecuzione di un’importante composizione scritta per il proprio strumento e di una composizione cameristica a partire dalla formazione di duo in poi, a scelta del candidato.
2.         lettura a prima vista.
 
Musica da Camera
Iscrizioni di formazioni precostituite
Sono accettate domande di formazioni cameristiche precostituite con gli organici strumentali di seguito specificati e che al momento dell’iscrizione abbiano svolto attività documentata da almeno un anno:
§   trio (archi e pianoforte)
§   quartetto (archi e pianoforte)
§   quintetto (archi e pianoforte)
1.         esecuzione di dueimportanti composizioni scritte per la propria formazione, a scelta dei candidati;
2.         prova di concertazione di un brano assegnato dalla Commissione.
 
Pianoforte
Esecuzione di uno Studio di Chopin o di Liszt e di tre composizioni importanti per pianoforte di stili diversi, a scelta del candidato. Il programma dovrà essere eseguito per intero a memoria.
 
Violino
Esecuzione di una Sonata o Partita di Bach, di un Capriccio di Paganini e di un concerto a scelta del candidato.
 
Violoncello
Esecuzione di una Suite di Bach e di un concerto o altro pezzo rilevante a scelta del candidato.
 
La Commissione potrà richiedere ai candidati di illustrare le motivazioni e gli obbiettivi legati alla frequenza del corso.
I brani dovranno essere preparati per intero; inoltre, si richiede che i concerti e i brani di carattere solistico vengano eseguiti a memoria.
La Commissione, a suo insindacabile giudizio, potrà chiedere ai candidati l’esecuzione di tutto o di parte del programma d’esame.
I candidati dovranno presentarsi all’esame muniti di un valido documento di riconoscimento nonché del materiale musicale del proprio programma d’esame, comprensivo delle parti del pianoforte, ove previsto.
 
Per le ammissioni ai corsi di Violino e Violoncello, l’Accademia metterà a disposizione degli esaminandi un pianista accompagnatore.
Per le ammissioni al corso di Musica da Camera gli esaminandi dovranno presentarsi con collaboratori propri.
 
5. Iscrizione agli anni seguenti
Gli allievi già iscritti ai corsi e confermati per l’anno accademico 2018-2019 dovranno inviare la domanda di iscrizione al nuovo anno, utilizzando l’apposito form entro le seguenti date:
§   Pianoforte: 15 settembre 2018;
§   Musica da Camera, Violoncello, Composizione, Violino: 13 ottobre 2018.
 
IMPORTI
Da versare per esami e frequenza
Allievi effettivi:
·           70,00 €      esame di ammissione;
·         950,00 €     frequenza annuale (per gli allievi del corso di Musica da Camera che siano contemporaneamente iscritti ad altro corso dell’Accademia, una delle due quote è ridotta a € 800,00);
·         100,00 €  esame di conferma;
·         250,00 €   esame di diploma.
 
Allievi uditori:
·           400,00 €    frequenza annuale;
 
Non saranno ammessi alle lezioni e agli esami gli allievi che non risultino in regola con il versamento delle tasse di frequenza e d’esame.
 
Tutti i versamenti possono essere effettuati, specificando la causale “corsi di perfezionamento”, tramite:
versamento postale
c/c n° 30406003 intestato all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – Fondazione
bonifico bancario
c/c n. 9872 intestato all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – Fondazione 
Banca Nazionale del Lavoro (BNL) Agenzia n. 6340 di Roma, Via del Corso, 471
IBAN: IT31 I 010 0503 2400 0000 0009 872       
SWIFT: BIC BNL IITRR
Paypal
sul sito web della Fondazione all’indirizzo:
 
L’assenza alle lezioni o agli esami di ammissione non darà diritto ad alcun rimborso delle tasse.
 
FREQUENZA
Modalità di frequenza
Ogni anno di corso è articolato in venticinque lezioni che si svolgono tra novembre e giugno. Gli allievi dei corsi di strumento solista, non contemporaneamente iscritti al corso di Musica da Camera, sono tenuti alla frequenza della Master Class tenuta dal M° Andrea Lucchesini al secondo anno di corso (vedi paragrafo “Master Class di Musica da Camera”).
In alternativa a tale frequenza gli allievi possono collaborare con il corso di Musica da Camera principale.
 
I calendari delle lezioni di ciascuna classe sono pubblicati sul sito web della Fondazione nell’area riservata agli studenti.
La frequenza delle lezioni e delle attività didattiche e artistiche previste dall’Accademia (saggi, concerti ecc.) è obbligatoria.
 
Ai fini della corretta certificazione delle presenze, gli allievi devono firmare il registro di classe in corrispondenza del proprio nome in occasione di ogni giorno di lezione.
L’impossibilità a partecipare a una o più lezioni dovrà essere comunicata con anticipo o, in caso di impedimento improvviso, giustificata per iscritto inviando una e-mail all’indirizzo didattica@santacecilia.it; tale giustificazione sarà annotata nel registro dal docente o dalla Segreteria didattica.
Le assenze dovranno essere recuperate nel corso dell’anno accademico in accordo con il docente.
In caso di reiterate assenze regolarmente giustificate ma non recuperate nell’arco dell’anno accademico, l’ammissione all’esame di conferma o diploma sarà sottoposta alla valutazione di una Commissione didattica.
In presenza di reiterate assenze non giustificate l’allievo sarà escluso dall’ammissione all’esame di conferma o diploma.
In caso di interruzione del corso per motivi di salute l’allievo avrà facoltà di ripetere l’anno di corso interrotto nell’anno accademico successivo, previa presentazione di certificato medico.
Non è prevista la possibilità di sospendere la frequenza per motivi didattici o artistici; in caso di interruzione volontaria della frequenza sarà necessario ripetere la domanda di ammissione per l’anno successivo e sostenere il relativo esame.
Per ogni allievo la durata complessiva della frequenza sarà determinata dall’insegnante e non potrà comunque essere superiore a tre anni.
 
Gli allievi sono tenuti ad informare il proprio docente delle eventuali attività didattiche e artistiche esterne all’Accademia programmate durante la frequenza del corso; a tal proposito si invitano gli allievi iscritti ad altri corsi, a presentare un certificato di iscrizione relativo ai corsi frequentati (biennio, master ecc.).
 
ESAMI DI PASSAGGIO E CONFERMA
Al termine di ogni anno di frequenza, gli allievi dovranno sostenere un esame di passaggio e conferma all’anno successivo di corso, secondo i programmi di seguito indicati:
 
Passaggio dal I al II anno di corso
Violino e Violoncello
Esecuzione di un programma composto da tre brani, di cui uno del repertorio classico o barocco, uno del repertorio romantico ed uno del repertorio moderno/contemporaneo. Il programma dovrà essere preparato per intero; i concerti e i pezzi di carattere solistico dovranno essere eseguiti a memoria. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato.
 
Pianoforte
L’esame è composto da più parti; la valutazione di ogni parte concorrerà alla determinazione del voto finale dell’esame. Lo svolgimento dell’esame è soggetto alle seguenti indicazioni di repertorio:
1.       Esecuzione di un programma per pianoforte solo composto da tre brani, di cui uno del repertorio classico o barocco, uno del repertorio romantico ed uno del repertorio moderno/contemporaneo. Il programma dovrà essere preparato per intero ed eseguito a memoria. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato.
2.       Esecuzione di un’opera per pianoforte e orchestra, del repertorio barocco/classico o romantico/moderno, preparata per intero ed eseguita a memoria. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato, in base anche alla durata e all’organizzazione formale del brano stesso, dandone indicazione nei tempi e nei modi stabiliti dal coordinamento della didattica. L’allievo che presenti un’opera per pianoforte e orchestra del periodo barocco/classico all’esame di passaggio dal primo al secondo anno sarà tenuto a presentare un’opera per pianoforte e orchestra del repertorio romantico/moderno all’esame di passaggio dal secondo al terzo anno, e viceversa.
3.       Accompagnamento di un’opera per pianoforte e orchestra. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato, in base alle valutazioni già espresse al punto 2).
 
Musica da Camera 
Un programma cameristico da eseguire nell’ambito di una o più formazioni, o della propria formazione in caso di gruppo precostituito, che comprenda due brani di stili diversi. I brani dovranno essere preparati per intero. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato. Non potrà essere presentato più di un brano per la formazione di duo.
 
Composizione 
L’esame è composto da due parti; la valutazione di ogni parte concorrerà alla determinazione del voto finale dell’esame. Le parti sono le seguenti:
1.       Esecuzione pubblica di una composizione dell’allievo espressamente scritta nel primo anno di corso, secondo le indicazioni di durata e di organico determinate dalla Presidenza in accordo con il docente. L’allievo è tenuto a consegnare i materiali completi e definitivi della composizione (partitura e parti staccate in copia cartacea e versione digitale) entro e non oltre la data stabilita e comunicata ad inizio anno accademico. L’esecuzione è di norma programmata nel mese di maggio in occasione dei saggi di fine anno. La Commissione esprimerà un voto di cui si terrà conto nel giudizio finale.
2.       Colloquio con la Commissione esaminatrice; valutazione riassuntiva dei lavori fatti durante l’anno e discussione estemporanea di argomenti proposti dalla Commissione, suggeriti dai lavori presentati dall’allievo o anche da essi del tutto indipendenti.
 
Passaggio dal II al III anno di corso
Violino
Esecuzione di un programma composto da un Concerto di Mozart e altri due brani importanti, uno del repertorio romantico e uno del repertorio moderno/contemporaneo. Il programma dovrà essere preparato per intero; i concerti e i pezzi di carattere solistico dovranno essere eseguiti a memoria. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato.
 
Violoncello
Esecuzione di un programma composto da tre brani, diversi da quelli presentati nell’anno precedente, di cui uno del repertorio classico o barocco, uno del repertorio romantico ed uno del repertorio moderno/contemporaneo. Il programma dovrà essere preparato per intero; i concerti e i pezzi di carattere solistico dovranno essere eseguiti a memoria. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato.
 
Pianoforte
L’esame è composto da più parti; la valutazione di ogni parte concorrerà alla determinazione del voto finale dell’esame. Non possono essere ripetuti brani eseguiti nell’esame di passaggio dal I al II anno. Lo svolgimento dell’esame è soggetto alle seguenti indicazioni di repertorio:
1.       Esecuzione di un programma per pianoforte solo composto da tre brani, di cui uno del repertorio classico o barocco, uno del repertorio romantico ed uno del repertorio moderno/contemporaneo. Il programma dovrà essere preparato per intero ed eseguito a memoria. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato.
2.       Esecuzione di un’opera per pianoforte e orchestra, del repertorio barocco/classico o romantico/moderno, preparata per intero ed eseguita a memoria. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato, in base anche alla durata e all’organizzazione formale del brano stesso, dandone indicazione nei tempi e nei modi stabiliti dal coordinamento della didattica. L’allievo che abbia presentato un’opera per pianoforte e orchestra del periodo barocco/classico all’esame di passaggio dal primo al secondo anno è tenuto a presentare un’opera per pianoforte e orchestra del repertorio romantico/moderno all’esame di passaggio dal secondo al terzo anno, e viceversa.
3.       Accompagnamento di un’opera per pianoforte e orchestra. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato, in base alle valutazioni già espresse al punto 2).
 
Musica da Camera 
Un programma cameristico, diverso da quello presentato l’anno precedente, da eseguire nell’ambito di una o più formazioni, o della propria formazione in caso di gruppo precostituito, che comprenda due brani di stili diversi. I brani dovranno essere preparati per intero. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato. Non potrà essere presentato più di un brano per la formazione di duo.
 
Composizione 
L’esame è composto da due parti; la valutazione di ogni parte concorrerà alla determinazione del voto finale dell’esame. Le parti sono le seguenti:
1.         Esecuzione pubblica di una composizione dell’allievo espressamente scritta nel secondo anno di corso, secondo le indicazioni di durata e di organico determinate dalla Presidenza in accordo con il docente. L’allievo è tenuto a consegnare i materiali completi e definitivi della composizione (partitura e parti staccate in copia cartacea e versione digitale) entro e non oltre la data stabilita e comunicata ad inizio anno accademico. L’esecuzione è di norma programmata nel mese di maggio in occasione dei saggi di fine anno. La Commissione esprimerà un voto di cui si terrà conto nel giudizio finale.
2.         Colloquio con la Commissione esaminatrice; valutazione riassuntiva dei lavori fatti durante l’anno e discussione estemporanea di argomenti proposti dalla Commissione, suggeriti dai lavori presentati dall’allievo o anche da essi del tutto indipendenti.
 
 
I risultati ufficiali degli esami saranno comunicati dalla Segreteria didattica tramite e-mail.
In caso di non superamento dell’esame di conferma, l’allievo non confermato avrà facoltà di ripresentarsi per l’ammissione ai corsi di perfezionamento dopo che sia trascorso almeno un anno accademico da quello in cui è risultato non confermato.
 
Master Class di Musica da Camera (archi e pianoforte)
Gli allievi iscritti ai corsi di strumento solista dovranno sostenere un esame di Musica da Camera al secondo anno di corso, il cui superamento è necessario per accedere all’esame di diploma. La prova consisterà nell’esecuzione di un trio, quartetto o quintetto in collaborazione con altri allievi dei corsi.
Nell’anno accademico 2018-19 l’esame sarà preparato nell’ambito di una Master Class tenuta dal M° Andrea Lucchesini articolata in cinque lezioni e finalizzata all’esecuzione di due concerti pubblici programmati presso la Sala Casella dell’Accademia Filarmonica Romana. Tali concerti avranno la validità di esame di Musica da Camera complementare.
Sono esentati da tale prova gli allievi contemporaneamente iscritti o già diplomati al corso di Musica da Camera dell’Accademia. Per gli allievi dei corsi strumentali che collaborano con una formazione del corso di Musica da Camera principale per la preparazione ed esecuzione dell’esame di diploma, tale esecuzione varrà come esame di Musica da Camera complementare.
Non potranno essere considerati, ai fini dell’esenzione, corsi di Musica da Camera frequentati in altre Istituzioni.
 
ESAMI DI DIPLOMA
Programmi e modalità di svolgimento
Composizione
L’esame si svolge in due fasi:
1.    esecuzione pubblica di una composizione del candidato espressamente scritta per la prova d’esame, secondo le indicazioni di durata e di organico determinate dalla Presidenza in accordo con il docente. I diplomandi sono tenuti a consegnare i materiali completi e definitivi delle composizioni (partitura e parti staccate in copia cartacea e versione digitale) entro e non oltre la data stabilita e comunicata ad inizio anno accademico.
2.    colloquio con la Commissione esaminatrice; valutazione riassuntiva dei lavori fatti durante il corso e discussione estemporanea di argomenti proposti dalla Commissione, suggeriti dai lavori presentati dal candidato o anche da essi del tutto indipendenti.
 
Violino e Violoncello
Concerto di diploma
Esecuzione pubblica di un programma da concerto composto da un brano per strumento solo o altro brano virtuosistico con o senza accompagnamento al pianoforte, una sonata e un concerto scelto dal Presidente dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia fra tre possibili proposte di programma totalmente differenti, che il candidato dovrà presentare alla Presidenza entro e non oltre la data stabilita e comunicata ad inizio anno accademico. Il programma scelto sarà comunicato al candidato 30 (trenta) giorni prima del concerto di diploma. Il programma dovrà avere la durata di un’ora e dovrà essere eseguito per intero. I concerti e i pezzi di carattere solistico dovranno essere eseguiti a memoria.
Il programma da concerto comprenderà inoltre l’esecuzione di un brano di breve durata che sarà assegnato dalla Presidenza dell’Accademia 30 (trenta) giorni prima della data d’esame.
 
Pianoforte
Concerto di diploma
Esecuzione pubblica di un programma da concerto composto da almeno tre pezzi importanti del repertorio dello strumento scelto dal Presidente dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia fra tre possibili proposte di programma totalmente differenti, che il candidato dovrà presentare alla Presidenza entro e non oltre la data stabilita e comunicata ad inizio anno accademico. I brani di ciascuna proposta di programma dovranno essere di stili differenti. Il programma scelto sarà comunicato al candidato 30 (trenta) giorni prima del concerto di diploma. Il programma dovrà avere la durata di un’ora e dovrà essere eseguito per intero e a memoria.
Il programma da concerto comprenderà inoltre un brano di breve durata che sarà assegnato dalla Presidenza dell’Accademia 30 (trenta) giorni prima della data d’esame.
 
Musica da Camera
Prova preliminare
Esecuzione e interpretazione di uno o due tempi di trio o quartetto o quintetto di media difficoltà tecnica, assegnati dalla Commissione quattro ore prima dell’esame, da studiarsi per due ore a porte chiuse e poi da concertarsi in una prova di due ore. A tale prova di concertazione potrà assistere un membro della Commissione esaminatrice. Successivamente all’esecuzione la Commissione potrà chiedere ai diplomandi di eseguire un breve esempio di concertazione del brano.
 
Prova finale pubblica (diploma individuale)
Concerto di diploma
Esecuzione pubblica di un programma cameristico della durata di circa un’ora composto come segue:
§ una sonata (duo),
§ uno o due brani da eseguire nell’ambito di una o più formazioni dal trio al quintetto.
Una delle suddette composizioni dovrà essere di un autore moderno o contemporaneo.
Le formazioni dovranno essere composte da allievi iscritti ai corsi.
 
Prova finale pubblica (formazioni precostituite)
Concerto di diploma
Esecuzione pubblica di un programma cameristico composto da tre brani di stili diversi scritti per la propria formazione
 
I giudizi espressi dalle Commissioni d’esame per le ammissioni, le conferme e i diplomi sono inappellabili.
 
Il Diploma dei Corsi di Perfezionamento di Studi Musicali rilasciato dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia è riconosciuto e confermato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
Il D.M. 13/02/1996 relativo alle graduatorie per l’insegnamento (di strumento musicale) nella scuola media riconosce un punteggio di 3 punti al diploma dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia relativo allo strumento cui si riferisce la graduatoria; se il diploma è per strumento diverso da quello cui si riferisce la graduatoria, o relativo alla musica da camera, i punti riconosciuti sono 1,5.
La C.M. prot. n.1672-07/10/2002, relativa alle graduatorie per l'insegnamento nei Conservatori, riconosce al diploma dell’Accademia 4  punti per l’insegnamento cui si riferisce la graduatoria; 2 punti per insegnamento diverso.
 
INFORMAZIONI E CONTATTI
Segreteria didattica.
Tutte le richieste e comunicazioni alla Segreteria didattica dovranno essere inoltrate via e-mail, all’indirizzo didattica@santacecilia.it, avendo cura di specificare l’oggetto per permettere un più rapido espletamento delle richieste.
Per colloqui diretti con il personale della Segreteria didattica, si prega di richiedere un appuntamento via e-mail specificando il motivo della richiesta.
 
Certificati
Le richieste di certificati dovranno essere inoltrate alla Segreteria Didattica con un anticipo di almeno 10 giorni lavorativi sulla data di consegna utilizzando l’apposito form di richiesta certificati.
 

 

santacecilia.it
bibliomediateca.santacecilia.it
museo.santacecilia.it
SOCI FONDATORI DI DIRITTO
     
SOCI FONDATORI PRIVATI
         
PARTNER ISTITUZIONALI
   
SPONSOR DELLA STAGIONE
 
MEDIA PARTNER
   
     
© 2010 ANSC . TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI . CREDITS . POLICY DEL SITO
I campi contrassegnati con asterisco (*) sono obbligatori
Email *
nome
cognome
Messaggio *
Inserisci il testo dell'immagine *
I campi contrassegnati con asterisco (*) sono obbligatori
Tua Email *
Email Amico *
Soggetto Email *
Messaggio
Inserisci il testo dell'immagine *